Open Data - Dati Aperti

Le pubbliche amministrazioni sono in possesso di documenti, dati e informazioni su una grande varietà di argomenti e tematiche di pubblico interesse.

L’accesso e l’utilizzo di tali dati da parte di persone fisiche e giuridiche, a fini commerciali e non, può creare un grande valore aggiunto e generare nuovi servizi e nuove applicazioni.

Il dibattito sul rinnovamento delle amministrazioni pubbliche in ottica “open”, dal punto di vista culturale, tecnico e giuridico, ha posto l’accento su un nuovo approccio alla gestione dei dati e delle informazioni in ambito pubblico, anche in questo caso reso possibile dalle tecnologie informatiche, oltre che dalla normativa.

Si tratta dell’open data, modello che consente di rendere dati e informazioni delle istituzioni pubbliche “aperti” e accessibili direttamente online.


Il portale www.dati.lombardia.it
Da marzo 2012 è online il portale di Regione Lombardia www.dati.lombardia.it per la pubblicazione di dati in formato aperto; la messa on line del portale è seguita all’adozione dei "Criteri generali per l’open data" e di altri documenti che hanno stabilito le regole dell'attività di Regione.

I dati pubblicati sono in massima parte di Regione Lombardia, ma sono ospitati anche dati provenienti da Enti del Sistema Regionale; a fine 2017 con la DGR 7256 del 23/10/2017 è stato dato un contributo agli enti che hanno voluto pubblicare i propri dataset sul portale regionale.

I dati sono pubblicati con la licenza Italian Open Data License v.2.0 (IODL 2.0), che concede all’utente la possibilità di riprodurre, distribuire, trasmettere e adattare liberamente i dati, anche a scopi commerciali, a condizione che venga citata la fonte.


Linee guida e altri strumenti per la pubblicazione di dati aperti
Fra gli ostacoli da superare per attuare una politica di open data efficace e in grado di generare valore, ci sono gli aspetti organizzativi e, soprattutto, le barriere culturali che occorre gestire all'interno della pubblica amministrazione. Qualità e aggiornamento dei dati devono essere garantiti nel tempo, così come una costante azione di monitoraggio e valutazione delle ricadute delle politiche di Open Data.

Per superare questi ostacoli, tra le iniziative di attuazione dell’Agenda Digitale Lombarda, sono stati pubblicati una serie di documenti guida, che trovate qui allegati, e sono stati realizzati dei webinar tematici di cui mettiamo a disposizione materiali e registrazioni.

13/02/2018