Nuovi moduli unificati in materia di attività commerciali e specifiche tecniche per l’interoperabilità per moduli edilizi e commerciali

L’attività tecnica di predisposizione di moduli unificati e standardizzati del Governo e delle Regioni, supportati da ANCI e delle principali Associazioni di Categoria, prosegue con l’approvazione nella Conferenza Stato-Regioni del 22 febbraio 2018 di ulteriori moduli commerciali relativi al commercio all’ingrosso (alimentare e non alimentare); al facchinaggio; alle agenzie di affari di competenza del Comune; alle imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione. Le Regioni hanno l’obbligo di adeguare i contenuti informativi di tali moduli commerciali in relazione alle specifiche normative regionali entro il 31 marzo 2018 e i Comuni di adeguare la modulistica in uso e pubblicarla entro e non oltre il 30 aprile 2018.

La Conferenza Stato-Regioni ha adottato contestualmente anche l’allegato tecnico e gli schemi dati XML che consentono lo scambio dei dati e l’interoperabilità tra le Pubbliche Amministrazioni relativi ai moduli approvati nelle Conferenze Unificate del 4 maggio e 6 luglio 2017 e concernenti le attività in materia edilizia (CILA, SCIA, CIL, CFL, SCIA agibilità, Scia alternativa al PdC, PdC) e le attività commerciali ed assimilate ( panifici; tintolavanderie; somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore; somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni; somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunità religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico; autorimesse; autoriparatori). Le Regioni possono, ove necessario, integrare gli schemi dati XML alle specificità dei moduli approvati in CU del 4 maggio e del 6 luglio 2017 adottati a livello regionale.

28/02/2018