Reti e infrastrutture

Descrizione

Regione Lombardia promuove la razionalizzazione delle proprie infrastrutture ICT ed un reale contributo alle PAL del territorio, adottando un nuovo modello di erogazione dei servizi infrastrutturali basato sul paradigma cloud ibrido.

Contestualmente al governo dei dati gestiti, si abilita il ruolo di broker dei servizi innovativi disponibili sulle principali piattaforme cloud pubbliche.

Candidosi al ruolo di Polo Strategico Nazionale (PSN), si persegue la razionalizzazione dei Data Center a livello regionale e si promuove la successiva e più rilevante razionalizzazione a livello applicativo.

Con la centralizzazione delle infrastrutture ICT, gli Enti che dispongono delle soluzioni applicative più innovative e performanti possono erogare servizi applicativi anche per altre PAL, che dismetterebbero i propri analoghi applicativi “custom”.

La parallela direttrice di sviluppo riguarda l’infrastruttura di connettività regionale, incentivando lo sviluppo delle reti a banda ultra larga e la fruibilità dei servizi innovativi sul territorio regionale.

Benefici Attesi

Per la filiera pubblica lombarda

  • Razionalizzazione dei costi delle infrastrutture distribuite sul territorio lombardo (oltre 1600 Data Center della PA)
  • Promozione della standardizzazione ed ottimizzazione dei servizi applicativi tra le PAL
  • Adesione al piano di razionalizzazione Infrastrutture definito da Agid
  • Adozione per le PAL di modelli pay per use e self provisioning, propri del paradigma cloud

Per cittadini e imprese

  • Disponibilità di servizi centralizzati standardizzati
  • Aumento delle possibilità di interazione digitale
  • Parità di accesso a prescindere dal luogo di appartenenza/presenza.

Principali relazioni con le Priorità Trasversali

Efficienza Amministrativa abilitata dal digitale
Perseguendo l’Operational Excellence, rispetto a:

  • razionalizzazione della spesa ICT prima con la razionalizzazione infrastrutturale e successivamente con la standardizzazione applicativa
  • time to market per la realizzazione di nuovi servizi digitali (machine learning, IOT, AI, Big data, robotics, ecc)
  • incremento della qualità dei servizi infrastrutturali.

 

Crescita della cultura digitale e riduzione del digital divide
Realizzando le reti infrastrutturali a banda ultra larga si consente una riduzione geo-spaziale del digital divide, favorendo la diffusione sull’intero territorio regionale dei servizi digitali innovativi, generando un ciclo incrementale di crescita di cultura digitale.

07/03/2019